Qual è lo scopo dell’aumento del seno e quali tipi di protesi sono disponibili?

Se desideri aumentare le dimensioni del tuo seno, l’aumento del seno (chiamato anche mastoplastica additiva) sarebbe l’opzione migliore da prendere. In base alla descrizione fornita dalla Australasian Foundation for Plastic Surgery, tale operazione comporta l’inserimento di protesi nel seno.

L’aumento del seno ha lo scopo solo di migliorare la tua bellezza?

Tuttavia, non dovresti presumere che l’aumento del seno abbia solo lo scopo di migliorare la bellezza, poiché l’operazione è anche abbastanza utile nelle procedure chirurgiche ricostruttive. Ciò è particolarmente vero nelle situazioni in cui è stata eseguita la mastectomia.

Considerando che tale intervento di chirurgia estetica influirebbe sui tessuti del tuo corpo, devi solo cercare i servizi di un medico altamente qualificato. Se non lo fai, ti esporresti a un rischio di complicazioni inutilmente alto.

Quale tipo di protesi mammarie vengono utilizzate oggi?

Oltre a cercare il chirurgo più competente, devi anche cercare il miglior tipo di impianto per il tuo seno. Ciò è particolarmente vero perché il tipo di protesi utilizzate per l’aumento del seno è stato in continua evoluzione, a seguito dei rapidi progressi nella competenza tecnologica medica.

In effetti, i primissimi tipi di impianti, utilizzati all’inizio del 1800, includevano materiali come cartilagine di bue, gomma silastica e frammenti di polietilene. Sicuramente non vorresti avere tali materiali alloggiati nel tuo seno, a causa della loro natura rudimentale.

Gli impianti moderni sono altamente sofisticati e includono:

1. Protesi al silicone: nel tentativo di sviluppare protesi che non solo assomigliano al seno ma anche al tessuto mammario, sono state sviluppate protesi al silicone. Il gel all’interno di tali protesi è ciò che dà loro la sensazione del tessuto mammario naturale.

Inoltre, tali dispositivi sono stati progettati pensando alla sicurezza, in modo tale che il gel rimarrebbe comunque all’interno di un guscio, anche se l’impianto si rompe. Tuttavia, questo aspetto non nega la necessità di regolari visite di follow-up dal chirurgo, solo per assicurarsi che nulla vada storto.

2. Protesi saline: questa varietà offre un’alternativa al tipo di silicone. Tali impianti hanno due aspetti chiave che li distinguono dai tipi di silicone.

In primo luogo, invece di avere un interno riempito di gel, viene utilizzata acqua salata sterile. Il secondo aspetto riguarda il comportamento di un tale impianto in caso di rottura. Nel caso dei tipi di silicone, il gel rimarrebbe racchiuso in un guscio, ma l’acqua nelle protesi saline verrebbe facilmente assorbita nel corpo e verrebbe espulsa attraverso i processi naturali del corpo. Questo è possibile perché l’acqua salata sterile non è dannosa per il tuo corpo.

3. Impianti di tipo testurizzato: l’aspetto unico degli impianti di tipo testurizzato è che sono progettati per aderire al tessuto mammario esistente, diventando quindi immobili. Ciò è possibile grazie al tessuto cicatriziale che si forma naturalmente attorno all’impianto. Questo aspetto aiuta a ridurre la formazione di cicatrici strette, che altrimenti si formerebbero in altri tipi di impianti.

4. Impianti lisci: se si desidera un impianto mobile piuttosto che la varietà immobile e strutturata, il tipo liscio sarebbe la scelta preferita. Questa varietà conferisce al tuo seno artificiale un movimento naturale, rendendo l’impianto meno evidente.

I trattamenti osteopatici sono la risposta alle infezioni croniche del seno?

Le infezioni croniche dei seni possono davvero mettere un freno alla tua giornata. Tra la pressione pulsante del seno, il naso chiuso con una secrezione densa e l’affaticamento costante, non c’è da meravigliarsi che le infezioni dei seni possano ostacolare le attività quotidiane, il lavoro e le commissioni. Alcune persone trovano che l’osteopatia sia la risposta al loro problema di infezione sinusale. La prossima volta che avverti un’infezione in arrivo, tieni a portata di mano queste informazioni sui trattamenti osteopatici.

Cos’è l’osteopatia?

L’osteopatia è un’alternativa completamente naturale che può alleviare i pazienti di infezioni croniche dei seni. L’osteopatia cranica manipola le ossa delle pareti del seno per far muovere nuovamente le aree immobili, il che favorisce il rilascio di stress e tensione nella testa.

Come può aiutarmi?

I trattamenti osteopatici possono aiutare migliorando il drenaggio dei seni in modo che non si verifichi l’accumulo. Aggiunge sollievo dalla pressione dai seni costruiti in modo naturale, sicuro ed efficace.

Perché è utile per le mie infezioni croniche dei seni?

Come alternativa completamente naturale ai farmaci che possono avere effetti collaterali indesiderati, i trattamenti per l’osteopatia cranica possono aiutare a migliorare il drenaggio dei seni riducendo la congestione e il gonfiore senza seccare eccessivamente le mucose. Uno dei maggiori problemi che sembrano avere le persone che soffrono di infezioni ai seni nasali è la necessità di prendere spesso medicine perché svaniscono dopo un po ‘. L’osteopatia è un’alternativa di cui possono beneficiare persone di tutte le età, razze e background. Promuove un profondo rilassamento e un benessere positivo per il paziente.

Chi può eseguire trattamenti osteopatici?

I medici con una laurea in medicina e una formazione approfondita in osteopatia, in particolare l’osteopatia cranica, sono certificati dal consiglio e pienamente autorizzati per eseguire trattamenti osteopatici. Quando si cerca un medico per eseguire un trattamento di osteopatia cranica, un elenco di servizi sul sito Web del medico di solito può dirti se il medico è in grado di farlo per te.

Dove posso trovare un posto per il trattamento osteopatico?

Per trovare un medico che ti aiuti con la tua infezione del seno, fai una ricerca su Google online utilizzando parole chiave critiche come osteopatia, alternativa naturale, infezioni del seno, trattamenti e vicino a me ad Austin o Georgetown. Un elenco dei medici disponibili verrà visualizzato nei tuoi elenchi. Visita i siti Web dei tuoi medici preferiti per leggere biografie, testimonianze, servizi e posizione. Dopo aver ristretto la scelta, chiama la reception dell’ufficio e fissa un appuntamento. Assicurati di annotare la data e l’ora nel calendario. È generalmente comune che i nuovi pazienti arrivino con un minimo di 15 minuti di anticipo al primo appuntamento per avere abbastanza tempo per compilare eventuali documenti. Assicurati di portare con te tutta la documentazione o i documenti necessari e, se hai un elenco di domande, portali anche al tuo primo appuntamento.