Perché i cristiani falliscono nel marketing su Internet

Un cristiano inizia a pensare al marketing online e desidera commercializzare nel mercato Internet cristiano. Dopo alcune ricerche approfondite, scopre che il mercato Internet cristiano è saturo di programmi multilivello, per arricchirsi velocemente, regali, schemi Ponzi e programmi di navigazione. Il cristiano sceglie di essere coinvolto in uno degli schemi sopra menzionati, pensando che sia ciò che i cristiani stanno cercando, oppure decide che i cristiani non sono disposti a pagare per buoni contenuti o servizi online.

Sfortunatamente, il cristiano ha torto su entrambi i conti. I cristiani sono disposti a pagare per buoni contenuti e servizi online, ma purtroppo ci sono pochissimi buoni servizi cristiani online. Perché? Perché gli operatori di marketing, sia cristiani che secolari, hanno supposto che i cristiani non pagheranno per i prodotti online, perché non sono disposti a spendere soldi online. Quello è il problema. Mentre molti cristiani, nei primi anni di Internet, potrebbero essere stati riluttanti a spendere soldi online, con l’avvento di filtri Internet e software di screening migliori, sempre più cristiani trascorrono del tempo online. Sostengo che l’unica ragione per cui non spendono più soldi online è a causa della scarsità di buoni contenuti cristiani online. Credo che ci sia un’evidente assenza di buoni contenuti cristiani online, e credo che coloro che si fanno avanti nel 2006 e forniscono il contenuto diventeranno ricchi facendolo.

Potrebbe essere un’affermazione audace e alcuni di voi smetteranno di leggere proprio ora. Vai avanti.

Quelli di voi che stanno ancora leggendo, pensateci per un momento. Qual è il momento migliore per essere coinvolti in una nuova finestra di opportunità? Quando diventa per la prima volta una nuova finestra di opportunità, giusto? Sostengo che quest’anno, il 2006, sarà un anno di svolta per il marketing e le vendite online cristiani.

Adesso portami qui. NON intendo più schemi Ponzi e giochi multi-livello. Intendo contenuti basati sul web buoni, cristiani, fondati, pieni di informazioni utili. Contenuti come materiali informativi che insegnano argomenti cristiani popolari come l’auto-miglioramento cristiano, gli appuntamenti cristiani, il successo cristiano e i valori cristiani. Prodotti come libri cristiani, video cristiani, siti web cristiani, strumenti di marketing cristiani e studi cristiani.

Un altro punto vitale qui. Questi prodotti devono essere due cose:

1) Prodotti basati sulla fede in buona fede che non si vergognino dell’identità cristiana e

2) Prodotti di alta qualità che contengono tanto o più contenuto buono quanto un prodotto secolare concorrente. Non si può pensare che solo perché un cristiano vede un prodotto con un’etichetta cristiana che chiuderà la vendita. Deve valere ogni centesimo a cui lo prezzo.

Se vuoi essere coinvolto nel marketing Internet cristiano, ora è il momento. Fallo.

Top Network Marketing Company – Perché i prodotti sono così costosi?

Sono sicuro che hai già sentito questa domanda, perché i prodotti delle migliori società di network marketing sono così costosi?

Questa è una di quelle domande sempre presenti che i networker e gli addetti alle vendite dirette continueranno a incontrare (probabilmente) per sempre – e c’è sempre qualcosa di più che una semplice risposta.

Una chiave è non metterla da parte. Ci sono buoni e genuini motivi per prodotti legittimi a un prezzo elevato e, naturalmente, ce ne sono anche di più costosi. L’onestà è la cosa migliore, come sempre, e cercherò di darti la verità generale con la mia risposta alla domanda.

Prodotti speciali a prezzi speciali

In primo luogo, i prodotti disponibili attraverso le migliori società di network marketing di vendita e modello di distribuzione sono per lo più quelli che vengono chiamati articoli “speciali”. Sono prodotti a prezzi più alti per cominciare, con ingredienti più costosi e design o formule più complessi; sono semplicemente più costosi da produrre e imballare. Alcuni esempi ben noti non commercializzati in rete sono i prodotti per il trucco e le fragranze Clinique, i computer Apple, iPod e iPhone, abbigliamento Armani, automobili Mercedes e Lexus.

A meno che tu non abbia a che fare con uno schema o una truffa, questi prodotti premium superano le loro controparti più economiche e pronte all’uso, offrendo ai consumatori maggiori e migliori vantaggi. Poiché hanno un valore maggiore, costano di più.

Se questi prodotti vengono esternalizzati dalla società di networking (prodotti da un fornitore / fornitore “di terze parti”), tendono ad essere fabbricati in cicli di produzione più piccoli che non consentono tutti i vantaggi ottimali a basso costo di acquisto e produzione in gli alti volumi di cui godono i mass-marketer. I processi di lavorazione sono più complessi ed esclusivi. I margini di profitto sono più alti. Ciò si traduce in un prodotto di qualità superiore con maggiore attenzione ai dettagli e al controllo di qualità.

Il motivo per cui i produttori e le società di marketing scelgono il network marketing e le vendite dirette è perché questi prodotti a prezzi più alti sono di qualità superiore e richiedono quindi metodi speciali di distribuzione e vendita.

In poche parole, non possono competere con i prodotti “commodity” di qualità inferiore e di prezzo inferiore, che vengono venduti principalmente sulla base dei prezzi scontati del mercato di massa e della sola consapevolezza del marchio. Pensa a Wal-Mart e Costco.

I prodotti speciali sono “ad alta intensità di istruzione”. Hanno bisogno di maggiori spiegazioni; ad esempio, quale formula, ingredienti e / o processi rende il prodotto più costoso di quei beni di mercato di massa disponibili attraverso il marketing a risposta diretta (come Internet e gli ordini per corrispondenza) o le vendite di catene di negozi al dettaglio. Molti richiedono una dimostrazione.

I prodotti del mercato di massa dipendono dalla pubblicità, dalla promozione e dal merchandising al “punto di acquisto”, che sono tutti necessari per attirare l’attenzione dei consumatori, far loro sapere che il prodotto esiste (per creare “prova” soprattutto se è “nuovo di zecca” ), e per fornire loro motivi convincenti sufficienti per acquistare e continuare ad acquistare.

Andare testa a testa con prodotti pubblicizzati a livello nazionale, molti dei quali sono fortemente scontati e venduti al prezzo più basso possibile, è un gioco difficile da vincere per quasi tutte le piccole imprese. Immagina di provare a vendere vitamine o bevande nutrizionali o cosmetici “di prestigio” contro un importante produttore che vende tramite Wal-Mart, o un dentifricio naturale contro un tubetto di Crest® attraverso i supermercati Kroger o Publix.

I prodotti speciali sono perfetti per i metodi di marketing di rete da persona a persona, ricchi di informazioni, dimostrativi e orientati ai servizi.

Ed è qui che entra in gioco il secondo aspetto importante del “prezzo più alto” del network marketing: il valore aggiunto che tu come “distributore” aggiungi ai prodotti speciali che vendi.

Valore aggiunto

I rappresentanti del network marketing e delle vendite dirette aggiungono un valore significativo al prodotto che vendono e sono ben pagati quando lo fanno con successo.

Raggiungiamo i consumatori con la consapevolezza di nuovi prodotti e servizi che pubblicità e merchandising – non importa quanto persuasivi o promiscui – non sarebbero in grado di raggiungere e toccare. E in virtù del nostro rapporto personale e individuale con questi acquirenti, ci rivolgiamo a loro con un livello di fiducia e servizio con cui nessun inserzionista di prodotti al dettaglio del mercato di massa potrebbe sperare di competere.

Lo straordinario livello di servizio fornito dai Network Marketers non è disponibile quando si acquista tramite vendita per corrispondenza o punti vendita. È un vantaggio reale e tangibile, parte del valore del prodotto e del suo prezzo.

Ad esempio: qualcuno prova un prodotto antietà per la salute del network marketing. Viene presentato personalmente per loro – di persona o per posta – con una serie di materiale educativo sul prodotto: studi scientifici, ristampe di articoli, persino libri o nastri che spiegano come è stato realizzato il prodotto, come usarlo, le sue caratteristiche uniche e i suoi vantaggi.

Entro uno o due giorni, il network marketer contatta di nuovo la persona per seguirla, chiedendole come sta, controllando che il cliente segua correttamente le istruzioni per l’uso, formuli raccomandazioni, ecc. Queste chiamate di servizio continuano quotidianamente, bisettimanale o settimanale fino a quando il cliente non è soddisfatto e felice.

Il network marketer continuerà anche a inviare materiale informativo ed educativo come aggiornamenti dalla letteratura scientifica. Inoltre, informerà il cliente di altri prodotti che l’azienda offre di cui potrebbe godere anche questo particolare cliente con le sue esigenze e desideri unici.

Si tratta di un livello di servizio straordinario che rappresenta un vantaggio reale e tangibile per il consumatore. Questo tipo di attenzione personale e consapevole non è disponibile quando si acquista solo tramite Internet, per corrispondenza o nella maggior parte dei punti vendita al dettaglio. È una delle cose per cui vengono pagati i network marketer e fa parte del valore del prodotto e del suo prezzo.

Ci sono casi in cui l’istruzione e il servizio di cui sopra non sono offerti? Ovviamente.

Ci sono prodotti che non hanno ingredienti o qualità speciali che supportano un prezzo più alto? Sicuro.

E ci sono momenti in cui un prodotto commercializzato in rete è semplicemente più costoso da pagare per la struttura di commissioni a più livelli? Sì.

All’inizio degli anni ’50, un servizio di toelettatura per cani fu aperto a New York City per servire le persone che vivevano nell’esclusiva area di Park Avenue, 70th e 80th Street. Hanno fatto pagare $ 25 per lo shampoo e la clip di un cane. Non avevano clienti. Poi hanno aumentato i loro prezzi a $ 250 per visita e sono stati un successo immediato. La Cadillac Siviglia, quando fu introdotta per la prima volta negli showroom del mercato di prova al prezzo di meno di $ 10.000, fu bombardata; a $ 14.000 la stessa automobile divenne immediatamente un best-seller.

Il valore è una percezione. Il rapporto tra qualità, vantaggio e prezzo, ovvero, valore, è nella mente di chi guarda il consumatore. Le imprese valutano beni e servizi in base a ciò che il mercato sopporterà. I professionisti del marketing di successo escogitano il giusto mix di rapporto qualità-prezzo-prezzo.

La maggior parte dei prodotti di vendita diretta del network marketing sono della varietà genuina di qualità superiore, non disponibili nei negozi, speciali per ingredienti, design e produzione.

La maggior parte offre la comodità di ordinare a domicilio o on-line e la consegna a domicilio. Sono anche speciali in termini di …

Marketing e servizio clienti

Il “venditore” del network marketing aggiunge valore al prodotto attraverso la sua formazione, servizio e vendita al cliente.

Tutto questo ha il suo prezzo. E in base alle tendenze dei consumatori e alla crescita esplosiva delle società di vendita diretta del network marketing e dei loro prodotti in tutto il mondo, sempre più persone ogni giorno pensano che ne valga la pena.

Qual è la verità sul prezzo dei prodotti offerti tramite il network marketing? Sono troppo alti? E se è così, perché?

La risposta completa a questa domanda è complicata. Se ti serve uno corto, il mio è:

Alta? Di solito sì.

Troppo alto? A volte … sì, ma generalmente no.

Quindi, se sono alti, perché? Cominciamo osservando di che tipo di prodotti stiamo veramente parlando qui.

La verità è che i prodotti speciali costano di più

Il network marketing è prevalentemente un’attività di “prodotti speciali”: i prodotti che vendiamo più spesso tendono a non essere del tipo che si troverebbero nei supermercati, nei negozi di droga o in qualsiasi altro merchandiser di massa. Non sono il tipo che combina il prezzo più basso possibile con il livello di qualità meno accettabile. Per un parallelo di vendita al dettaglio convenzionale, guarda i prodotti in un negozio di alimenti naturali o salutari, un salone di bellezza, una boutique o un grande magazzino di lusso.

I prodotti speciali costano di più. Gli ingredienti sono unici e di alta qualità e la produzione è di bassa quantità: le quantità prodotte di solito non sono sufficienti per trarre vantaggio dalle economie di scala di cui godono i grandi produttori del mercato di massa. Quindi questi prodotti sono più costosi, sia da produrre che da acquistare.

Inoltre, i produttori di prodotti speciali di solito non possono dipendere dalla pubblicità principale per aumentare le vendite: non hanno quel tipo di denaro. Quindi devono utilizzare forme di distribuzione più costose, come piccoli punti vendita individuali i cui margini di profitto sono più alti rispetto ai negozi e alle catene di massa.

Margini di profitto e markup

Ecco un esempio: un drugstore di una catena di sconti potrebbe essere in grado di marcare una bottiglia di vitamine che normalmente vende per $ 3,00 all’ingrosso per meno del normale margine di profitto del 33% al dettaglio. E, poiché acquistano in grandi volumi, riceveranno il prodotto per meno di $ 3,00 per cominciare.

Un negozio di alimenti naturali o salutari potrebbe acquistare lo stesso prodotto al prezzo all’ingrosso intero di $ 3,00 e utilizzare un margine del 50% per ottenere il proprio margine di profitto al dettaglio del 33,3%.

Per il consumatore, che acquista al dettaglio, ecco la differenza: $ 3,99 al drugstore e $ 4,50 al negozio di alimenti naturali.

E poi c’è “cosa sopporterà il traffico”.

Ci sono scatole sexy di cioccolato importato che costano $ 38,00 ciascuna e sacchetti di 50 mini Reeses Peanut Butter Cups che puoi ottenere per meno di $ 3,80. Se il tuo gusto tende al costoso, generalmente pagherai di più – in percentuali di “margine” per le persone intermedie e in dollari totali.

Diamo un’occhiata a un confronto tra un singolo prodotto offerto attraverso il sistema di distribuzione convenzionale dal produttore al rivenditore e lo stesso identico prodotto venduto tramite il network marketing.

$$$ Da produttore convenzionale a consumatore

Sappiamo che i prodotti speciali costano di più; ancora una volta, gli ingredienti sono unici e di alta qualità e la produzione è di bassa quantità, quindi sono semplicemente più costosi.

I produttori parlano di “Costo delle merci” (CoG): è la cifra che un prodotto costa all’azienda, comprese le spese generali, gli ingredienti, l’imballaggio e l’etichettatura, le commissioni di vendita (come le commissioni del broker), ecc.

Il minimo indispensabile per cui un produttore deve vendere quel prodotto è il doppio o un margine del 50%. Considerando che la maggior parte delle aziende competitive opera con un utile ante imposte del 6%, il 44% deve pagare per tutto il resto. Quindi, il prodotto CoG da $ 2,00 che realizzano, lo vendono per $ 4,00.

Ora, alcuni produttori vendono direttamente ai rivenditori, non molti, ma pochi lo fanno, e quando lo fanno, prenderanno un margine di profitto più elevato per pagare il costo delle vendite (CoS).

Tuttavia, la maggior parte delle aziende manifatturiere tratta tramite distributori, che fanno pagare per lo stoccaggio, la spedizione e la vendita dei prodotti ai negozi al dettaglio. Il commercio all’ingrosso normale è un markup del 25%, che si ottiene moltiplicando il prezzo di acquisto, più il trasporto se non incluso, per 1,33. Quindi, il nostro articolo da $ 4,00 verrebbe venduto da un distributore all’ingrosso al rivenditore per $ 5,32. (Di nuovo, più o meno i costi di trasporto che possono essere aggiunti dal 10 al 15% in più.)

Per ottenere un margine di profitto del 33,3%, il rivenditore ha un margine di profitto del 50% o superiore. Il nostro prodotto da $ 5,32 finisce sullo scaffale a $ 7,98.

Ora, questo è lo scenario minimo, non quello che normalmente accade tranne nei mercati più fortemente competitivi. Non è affatto insolito trovare il produttore che vende quel prodotto CoG da $ 2,00 per $ 5,00 o $ 6,00 … il distributore lavora sul 35% invece del 25% … e un rivenditore, specialmente da un segmento di mercato specializzato, cerca un 50 per cento di profitto (vale a dire, un 100 per cento di markup), invece di “solo” un terzo.

E se tutto ciò fosse vero, il prezzo al dettaglio del prodotto attraverso quel sistema di vendita e distribuzione sarebbe più simile a $ 14,95.

$ $ $ Nella vendita diretta di marketing in rete

Lavoriamo questo al contrario (perché è così che viene calcolata la maggior parte dei numeri per le tue commissioni).

Se il prodotto dell’azienda di networking viene venduto ai consumatori per $ 15,00, avrà una commissione media al dettaglio per il networker dal 20% al 40%. Quindi, utilizzando una commissione al dettaglio del 30 per cento, il prezzo “all’ingrosso” della società per il distributore mlm sarà di circa $ 10,50.

Supponiamo che la tua azienda paghi un intero 50% in “downline” o commissioni organizzative. Ciò significa che il prezzo più basso dell’azienda dal magazzino per il prodotto sarebbe la metà del prezzo all’ingrosso, o $ 5,25.

Questo è giusto nel campo da baseball per la produzione, la distribuzione e le vendite speciali.

È una questione di valore

C’è anche un valore maggiore, al di là delle questioni relative ai “prodotti speciali” come la qualità degli ingredienti, il costo di produzione e così via, e questa è l’istruzione, le informazioni e il servizio forniti dalla rete di distribuzione da persona a persona.

Imparare l’uso corretto del prodotto, gli usi aggiuntivi, la storia, tutto sugli ingredienti, ecc., Fa tutto parte del suo valore. E i prodotti offerti attraverso il passaparola in rete hanno più di questo “valore aggiunto” di tutti gli altri.

Quest’ultimo punto pone la domanda:

“I prodotti acquistati attraverso il network marketing hanno un prezzo più alto per compensare il compenso o il pagamento delle commissioni ai distributori e alle loro reti?”

Possono essere? Sì.

Sono … di solito? No e sì.

In un’autentica, intelligente, sincera e sensibile società di vendita diretta di network marketing, ben gestita e diretta … un’azienda che comprende che la salute finanziaria e il benessere degli uomini e delle donne sul campo DEVONO guidare la loro missione, decisioni, strategia, politiche e procedure … no.

Ma quella nuova ostentata sede aziendale nella posizione di prestigio … jet aziendale … un esercito di personale del “servizio di distribuzione” … “convegni” di concerti rock … $ 50.000 relatori “grandi nomi” … vacanze in resort e incentivi per località esotiche pagati dalla società … indennità per auto di lusso … sono tutte spese che devono essere pagate. Da dove vengono quei soldi?

Direttamente (in termini di potenziali commissioni che non saranno pagate alle persone) o indirettamente (in prodotti a prezzo eccessivo e / o spese gonfiate per materiali di marketing, siti Web auto-replicanti, strumenti di costruzione aziendale e formazione), il denaro proviene solo da un posto … gli uomini e le donne nel campo.

“Allora … i prodotti commercializzati in rete costano di più?” A volte sì e altre volte no.

Possono essere più costosi di articoli simili di pari valore offerti in un mercato convenzionale come un negozio al dettaglio? Si Loro possono.

In effetti, è possibile trovare numerosi esempi sia di prodotti convenzionalmente venduti al dettaglio che di prodotti di rete di dimensioni, forme e qualità simili a prezzi che variano dal 30 al 40 percento o più.

L’unica regola sicura nella determinazione del prezzo dei prodotti in tutto il mondo è: “Cosa sopporterà il traffico …” Indipendentemente dal percorso di distribuzione e vendita del prodotto. Non è tanto un gioco di “Let the Buyer Beware”, come lo è e lo sarà sempre …

“Consenti all’acquirente”.

Tenete conto della comodità dello shopping a casa … il servizio clienti … la garanzia di soddisfazione … attenzione personale … educazione e informazione – e nel mercato globale sempre più competitivo di oggi, la posizione di “prezzi aggressivi” adottata da sempre più società di networking in tutto il mondo – insieme alla qualità generalmente superiore dei prodotti disponibili attraverso il network marketing e le vendite dirette …

… e credo che un numero crescente di consumatori attenti alla qualità sarà d’accordo con me, i prodotti delle migliori società di network marketing rappresentano un valore eccezionale.

Perché ho dolore al polpaccio? Potrebbe essere la trombosi venosa profonda

Una giovane donna si presenta al suo studio di podologo con dolore e gonfiore al polpaccio. È stata vista due settimane prima e le è stato riscontrato un osso fratturato al piede. Per trattare questa condizione, le è stato dato uno stivale CAM (gesso per camminare) per stabilizzare la frattura. I farmaci attuali che sta assumendo includono contraccettivi orali (pillole anticoncezionali). Qual è la causa del suo dolore?

Definizione di trombosi venosa profonda (TVP)

La capacità del sangue di coagularsi gioca un ruolo importante nella guarigione. Dopo una lesione che causa sanguinamento, le piastrine e la fibrina si aggregano per formare una barriera durevole al flusso sanguigno. Questo previene la perdita di sangue dal corpo e facilita il processo di guarigione. Tuttavia, questo processo può verificarsi in momenti non necessari, con conseguente blocco indesiderato del flusso sanguigno nei vasi sanguigni. Un sito comune per la coagulazione del sangue andata storta è la vena profonda del polpaccio.

La trombosi venosa profonda, o TVP, si verifica quando si forma un coagulo di sangue nella vena profonda del polpaccio. Potresti aver sentito parlare di episodi di TVP causati dallo stare seduti o sdraiati per un lungo periodo di tempo, ad esempio su un aereo o in un letto d’ospedale. Un lungo periodo di immobilità rallenta il flusso sanguigno nelle vene, che è un importante fattore di rischio per la formazione di coaguli. La TVP può anche verificarsi dopo l’intervento chirurgico a causa di danni alla parete del vaso venoso.

L’ipercoagulabilità del sangue è un altro motivo per cui può insorgere la TVP. L’ipercoagulabilità è uno stato di eccessiva coagulazione nel sangue e potrebbe essere il motivo per cui il paziente nell’esempio sopra si presenta oggi alla clinica. Gli estrogeni supplementari derivanti dall’uso di contraccettivi possono aumentare la coagulabilità del sangue. Si noti inoltre che la paziente è arrivata con un deambulatore CAM, che l’ha resa immobile per un considerevole periodo di tempo e ha aumentato il rischio di sviluppare TVP.

Altri fattori di rischio includono gravidanza, fumo o condizioni genetiche come la trombofilia.

Presentazione clinica

Un paziente con TVP può presentare dolore a una gamba che migliora quando la gamba è sollevata. Rossore, gonfiore e tenerezza sono altri sintomi da tenere in considerazione. Va notato, tuttavia, che un paziente con TVP potrebbe non manifestare alcun sintomo.

Potenziali complicazioni

Una delle principali preoccupazioni per lo sviluppo della TVP è la possibilità che parti del coagulo si rompano, formando un embolo. Un embolo scorre attraverso il sangue e può depositarsi in una posizione a valle. Un’embolia polmonare è una complicanza pericolosa che si verifica quando una parte del coagulo si rompe e si blocca in un’arteria dei polmoni. I sintomi dell’embolia polmonare includono un’improvvisa mancanza di respiro e tosse. I pazienti che manifestano questi sintomi devono visitare immediatamente il pronto soccorso. Questa condizione può essere pericolosa per la vita!

Esame fisico

Quando un podologo sospetta una TVP, ci sono alcuni semplici test fisici che possono essere eseguiti come strumenti di screening. Alcuni pazienti possono mostrare dolore quando il loro piede è esteso verso la caviglia, provocando un segno positivo di Homan. Un segno positivo di Bancroft si osserva quando il paziente avverte dolore quando il medico stringe il polpaccio dalla parte anteriore e posteriore. Nessuno di questi test può confermare in modo assoluto la presenza di una TVP, ma può certamente aiutare nella diagnosi se combinato con la storia del paziente e ulteriori test diagnostici.

Test diagnostico

L’uso di un’ecografia duplex è un modo infallibile per confermare la diagnosi di TVP. Questa procedura non invasiva misura i vasi sanguigni nel polpaccio del paziente per rilevare irregolarità nel flusso. Quando si osserva un blocco del flusso è presente un trombo.

Può essere utilizzato anche un test del d-dimero. Il D-dimero è un frammento di fibrina, una delle molecole coinvolte nella costruzione di un robusto coagulo nei vasi sanguigni. Il sangue viene prelevato dal paziente e viene misurato il livello del d-dimero. Se il livello misurato è alto, indicando un test positivo, è possibile eseguire ulteriori test per confermare la TVP. Questo test viene solitamente utilizzato quando c’è una bassa probabilità che il paziente abbia TVP perché un test negativo lo esclude.

Trattamento

L’importanza del trattamento della TVP, anche se asintomatica, è prevenire il verificarsi di complicanze più letali come un’embolia polmonare. Gli anticoagulanti possono essere prescritti allo scopo di raggiungere questo obiettivo sciogliendo il coagulo o impedendogli di ingrandirsi. Questi farmaci includono iniezioni di eparine a basso peso molecolare (LMWH) o Coumadin orale.

Possono essere adottate misure profilattiche anche nei pazienti a rischio di sviluppare TVP. Le calze a compressione possono essere utilizzate su pazienti allettati per un lungo periodo di tempo. Gli anticoagulanti possono anche essere usati a scopo profilattico. È importante consigliare ai pazienti che hanno avuto episodi precedenti o che sono a rischio di coagulazione di non rimanere seduti troppo a lungo quando volano per lunghe distanze poiché ciò può causare lo sviluppo di TVP.

Se stai leggendo questo perché pensi che questo potrebbe essere ciò che sta causando il tuo dolore al polpaccio, chiama il 911 o vai subito al pronto soccorso più vicino!

Perché la salute e il fitness sono importanti?

Ti sei mai posto la domanda: “Perché la salute e il fitness sono importanti?” Se lo hai fatto, significa che hai iniziato a prendere coscienza dell’importanza della salute e del fitness nella tua vita.

La maggior parte delle persone non tiene conto della domanda fino a quando non manifesta segni e sintomi di vari disturbi. Quindi iniziano a impegnarsi in un qualche tipo di esercizio e dieta. Trovano difficile far fronte all’esercizio perché lo hanno lasciato troppo a lungo ei loro sintomi hanno la meglio su di loro. È quindi importante iniziare il prima possibile il proprio regime di salute e fitness.

Ci sono molti buoni motivi per cui hai bisogno di conoscere le risposte a “perché la salute e la forma fisica sono importanti?” Devi capire che il corpo è progettato principalmente per essere agile e mobile. Vivere una vita inattiva e sedentaria non è sicuro per la propria salute. Essere immobili e fermi può portare a gravi malattie e persino alla morte.

Ma mi dispiace dirlo, il mondo in cui viviamo oggi è favorevole a una vita sedentaria. Lo svantaggio della tecnologia è che consente alle persone di fare le cose in modo conveniente. Puoi fare le cose comodamente seduto o fermo. Le parti del corpo non vengono utilizzate come dovrebbero. Qual’è il risultato? La salute e il fitness passano in secondo piano e, peggio, ne soffrono.

Considera questo: invece di camminare per alcuni isolati, prendi il taxi o la macchina. Ti siedi sul divano e premi semplicemente il telecomando per accendere e spegnere il televisore o cambiare canale. Ti accontenti di metterti in contatto con la tua famiglia e i tuoi amici tramite Internet piuttosto che andare fisicamente a casa loro o anche solo camminare per pochi chilometri.

Mentre tutti questi portano molta comodità, c’è uno svantaggio per la tua salute e forma fisica. Non muovi il tuo corpo come dovresti muoverti. Non c’è da meravigliarsi se di conseguenza avvertirai dolori alle articolazioni e ai muscoli.

La salute e la forma fisica sono sicuramente essenziali per garantire non solo il tuo essere fisico, ma anche il tuo benessere mentale ed emotivo. Quando sei sano e fisicamente in forma, non solo ti senti bene, ma hai anche un bell’aspetto e puoi gestire meglio la tua routine quotidiana. Quando ti senti meglio con te stesso, guardi il mondo da una prospettiva diversa. Non ti preoccupi troppo degli aspetti negativi e invece tendi a concentrarti sugli aspetti positivi.

Ci vuole un po ‘di disciplina e determinazione per rimanere in forma e in salute. È importante pensare allo svantaggio di ignorare la tua salute e la tua forma fisica perché sicuramente soffrirai in futuro. Fortunatamente per te, la tecnologia ti consente anche di portarti tutte le attività e le risorse che sosterranno le tue buone condizioni di salute e la tua forma fisica. Non importa quali siano le risposte alla domanda “perché la salute e il fitness sono importanti?” sta a te scegliere le risposte più adatte a te.

Perché i muscoli tirano e non spingono

I muscoli sono essenziali per il normale funzionamento del tuo corpo perché ti aiutano a controllare il movimento e la postura. Li usi tutti i giorni, senza fallo, perché senza di loro non potresti esercitare forza su quello che stai facendo. Regolando la lunghezza del muscolo, anche la tensione, i muscoli sono in grado di contrarsi.

Hai tre diversi tipi di muscoli: il muscolo cardiaco, il muscolo liscio e il muscolo scheletrico. Questi tipi di muscoli controllano tutto il tuo corpo. Il muscolo cardiaco gestisce il flusso sanguigno, l’ossigeno e i segnali elettrici, perché è responsabile del battito del tuo cuore. Il tuo muscolo cardiaco funziona involontariamente e quindi non devi farci niente. La muscolatura liscia tira le strutture cave del tuo corpo, che è anche un’azione involontaria. E, naturalmente, il muscolo scheletrico, che comprende la maggior parte dei muscoli del tuo corpo, sostiene tutto il tuo corpo. Hai bisogno di questi muscoli perché senza di loro non saresti in grado di muoverti, saresti semplicemente immobile.

Molte persone sono confuse su come funzionano i muscoli. In effetti, i muscoli possono solo tirare o contrarsi (e non spingere). Ogni giorno, i muscoli lavorano in coppia per consentire a una persona di piegarsi, prendere le cose e fare molte cose. Facendo queste cose, un muscolo all’interno del corpo si allunga e l’altro si accorcia. Quello che si accorcia è quello che si contrae, detto anche agonista. Mentre il muscolo che si allunga viene chiamato antagonista. Bene, i muscoli sono progettati solo per contrarsi e non per spingere. Questo è il motivo per cui i muscoli non possono spingere.

I muscoli non sarebbero in grado di tirare se le due molecole proteiche non fossero presenti: l’actina e la miosina. Questi due sono disposti da un’estremità all’altra delle cellule muscolari e quindi forniscono ai muscoli l’aspetto striato. I muscoli aiutano le articolazioni per consentirti di muoverti, oltre a svolgere anche altre azioni e trasmetterle ad altre parti del corpo, in modo da poter ottenere ciò che desideri.

I muscoli si contraggono o si tirano quando un impulso elettrico da una parte del corpo, ad esempio il cervello o altri organi, stimola il muscolo della sinapsi neuronale. L’impulso elettrico diventa quindi un segnale chimico, che risulta al terminale del neurone, mentre attiva il segnale chimico rilasciando neurotrasmettitori.

Ci sono così tante cose da imparare sui muscoli. Devi mantenerli, fai del tuo meglio per proteggerti in modo da essere forte a lungo termine. Certo, devi capire perché i tuoi muscoli si contraggono perché li usi nella tua vita quotidiana. Per saperne di più sui muscoli, fai una chiacchierata con il tuo terapista manuale locale, come il tuo osteopata o fisioterapista di fiducia.

Perché la nudità in TV è un tabù

All’arrivo nel mio hotel nel Regno Unito un lunedì alle 21:00, sono passato a uno spettacolo della BBC con un giornalista che beveva un bicchiere dopo un bicchiere d’acqua. Stava conducendo un esperimento in cui doveva urinare su una piastra metallica attaccata a una recinzione elettrica per vedere se la sua urina avrebbe condotto l’elettricità (duh!). Naturalmente, mi chiedevo come avrebbe fatto il produttore a portare via gli angoli di ripresa su questo.

Potete immaginare la mia sorpresa quando la telecamera ha mostrato il giornalista che tirava fuori il pene e urinava sulla piastra metallica. Rimasi immobile, incredulo, fissando il suo pene, pensando: “C’è il suo pene. C’è il suo pene che fa pipì, ed è in prima serata televisiva britannica”.

Mi sono fatto una bella risata pensando a come questo non sarebbe mai apparso sulla televisione nordamericana.

Quando sono tornato a casa in Canada, ho sentito il mantello di soppressione della nudità coprirmi. L’esposizione al seno di un secondo di Janet Jackson al Super Bowl stava ancora facendo notizia mesi dopo il fatto.

Non c’era un accenno di nudità sulla televisione di rete – molti vestiti rivelatori in cui la persona avrebbe anche potuto essere nuda, ma nessuna nudità. Se il seno femminile veniva mostrato su una stazione del cavo, veniva dato un avvertimento dopo ogni interruzione pubblicitaria. E, cosa interessante, ma non sorprendente, la nudità maschile era una rarità, anche se inesistente.

Mi chiedevo cosa sarebbe successo se il Canada avesse iniziato a mostrare la nudità frontale completa in prima serata in TV? Creerebbe una nazione piena di creature affamate di sesso? Le persone non sembravano affamate di sesso in Gran Bretagna. In effetti, direi in generale che gli europei hanno un atteggiamento molto più sano nei confronti della nudità e della sessualità.

I sostenitori della nudità nella televisione nordamericana credono che la nudità rifletta un declino degli standard non solo in TV, ma anche nella società nel suo insieme.

Credo che Rex Murphy abbia parafrasato meglio come si sentono i canadesi quando ha scritto: “Ogni impulso della cultura pop è sessuale. Ogni centimetro quadrato di spazio pubblico respira sesso. Televisione, film, musica, pubblicità, stile di vita-sesso spinge ogni atomo della cultura occidentale nel mondo moderno.”

Sono d’accordo con Rex Murphy e so anche che i nordamericani si sono sparati ai piedi con questo. Il paradosso è: più ci occupiamo di nascondere la nudità e renderla tabù, più ne diventiamo ossessionati. La nostra ossessione ci trasforma in una nazione post-vittoriana di persone che parlano sempre di sesso ma mai direttamente. Uno dei risultati dei nostri modi anti-nudità è che siamo più titillati, stimolati e potenzialmente ossessivi riguardo al tema della sessualità.

La teoria va più o meno così. Quando gli esseri umani sono esposti quotidianamente a parti del corpo come occhi, piedi, collo, non è un grosso problema. Quando queste parti del corpo sono nascoste, come il seno e l’inguine, la persona può vederle solo una volta ogni tanto e diventa una novità. La nudità in TV diventa un peep show in cui se vedi un lampo di pelle “proibita”, è eccitante e fa notizia. (ad esempio, il seno di Janet Jackson)

Ad esempio, come ti ecciti quando c’è un primo piano di un gomito? Per la maggior parte di noi, i gomiti non sono molto erotici perché vediamo i gomiti nelle nostre attività quotidiane.

Tuttavia, cosa succederebbe se i gomiti venissero censurati? La CRTC dovrebbe imporre agli spettacoli televisivi che i gomiti devono essere coperti, nascosti dalle sbarre della censura e avere avvertimenti prima di essere esposti. In risposta, gli spettacoli televisivi facevano di tutto per dare un suggestivo lampo di pelle del gomito solo per ottenere valutazioni. Diventeremmo una nazione fissata sui gomiti. Apparentemente ridicolo e, purtroppo, assolutamente vero.

Poter vedere uomini e donne di ogni forma e dimensione nudi, come nella televisione britannica, rende la sessualità meno sensazionale. Abbiamo creato un sacco di sensazionalismo sessuale non necessario intorno al seno e ai genitali perché li teniamo nascosti.

Caso in questione: sono rimasto paralizzato dal pene del giornalista invece di concentrarmi sull’esperimento in cui è stato fulminato. Sono rimasto ipnotizzato dal fattore tabù. Rendere normale la vista dei genitali nudi li rende erotici come guardare il gomito o la ginocchiera di una persona. Semplicemente non è un grosso problema.

Capisco che l’azienda Molson Beer sta attualmente conducendo una campagna pubblicitaria che mostra seni e mozziconi femminili nudi (e la nudità maschile è dove?). Mi chiedo quante controversie, se ce ne saranno, creerà questa campagna. E questa campagna avvierà una tendenza per normalizzare la nudità in televisione? Immagino che solo il tempo lo dirà.