Le gelide dita della paura ti stanno afferrando?

La paura ti ha afferrato con le sue dita gelate? A volte la paura ha avvolto le sue dita gelide intorno al mio cuore e io sono rimasto congelato sul posto. Ogni energia che avevo per raggiungere gli altri per chiedere aiuto mi svuotò come il calore drenato dall’acqua del lago nel bel mezzo del gelo invernale. Ero immobile, incapace di aiutare me stesso anche se volevo allontanarmi da questa presa spaventosa.

La paura spesso ci immobilizza. A volte è la paura del fallimento. Altre volte è la paura del successo e tutti i cambiamenti che farebbero nella nostra vita. Hai sentito la paura? Ti ha immobilizzato per un po ‘? Ti sta ancora congelando?

Ho scoperto che ci sono tre volti che rompono il sussulto di paura nella mia vita. Il primo è il volto di Dio che ha uno scopo per la mia vita. Sembra essere in grado di sentire il mio grido di aiuto anche quando è pronunciato così piano che riesco a malapena a sentirlo nella mia mente. Il mio cuore emette a malapena il primo suono della mia preghiera – Signore, abbi pietà di me peccatore – e posso sentire la sua presenza sciogliere il ghiaccio. A volte è una fusione molto lenta. A volte è veloce. Ma so di non essere solo con la paura,

Il secondo la faccia è quella degli amici e della famiglia che sono la mia ancora di salvezza. Quando non posso chiamare aiuto nel luogo gelido della paura, arriva uno di loro – di persona, per telefono, per lettera o e-mail. La cura che esprimono è un fuoco caldo che scioglie il ghiaccio che la paura ha riposto nel mio cuore. Mi danno il coraggio di affrontare le cose che non posso fare e di fare le cose che posso.

Il terzo è quello di un familiare, di un amico o di un cliente bisognoso. La chiamata che Dio ha posto nella mia vita per raggiungere e aiutare gli altri scioglie la morsa di ghiaccio della paura sul mio cuore. Non c’è posto per la paura quando il mio cuore tende a sciogliere il ghiaccio della paura nel cuore degli altri.

Considera queste tre facce. Uno di loro scalderà il tuo cuore con il fuoco della cura. Uno di loro scioglierà la paura. La tua vita sarà cambiata. Né la paura del fallimento né la paura del successo possono stare davanti ai volti dell’amore.

Sbarazzarsi della paura dell’alcol

La verità è che non c’è davvero niente di sbagliato nell’avere paura dell’alcol, soprattutto quando sei completamente consapevole dei suoi effetti negativi sul tuo corpo se assunto troppo. Tuttavia, diventa inquietante se la paura dell’alcol o della metifobia è intensa da renderti immobile; perderesti la capacità di funzionare e questo aumenta la paura e l’ansia.

Quali sono le cause della paura dell’alcol?

Ci sono due ragioni comuni per lo sviluppo di questa paura. Uno è che semplicemente non ti piace il sapore e, lungo la strada, finisci per nutrire troppa paura di esso. Secondo, tendi ad associare un’esperienza negativa quando vedi un alcol.

Potresti aver visto un familiare, un amico o un parente morto a causa di malattie legate all’alcol. Potresti essere stato maltrattato mentre crescevi dal tuo genitore alcolista.

Quali sono i sintomi della metifobia?

I segni comuni della metifobia sono associati all’ansia. Avrai battito cardiaco accelerato, sensi intensificati, tensione muscolare, tremore, bocca secca e vertigini. Ti sentiresti anche come se stesse per arrivare un disastro e non hai modo di sfuggirlo.

Come sconfiggi la paura dell’alcol?

Fortunatamente, oggigiorno è facile ottenere aiuto per la tua paura dell’alcol. Di solito, la terapia della parola sarebbe già sufficiente. Ciò significa che un consulente o un medico ti insegnerà come determinare se ne stai già soffrendo, quindi ti informerà dei molti modi per controllare la tua paura. Anche la meditazione può aiutare, così come le tecniche di rilassamento come la visualizzazione e la corretta respirazione.

Potresti anche dover passare attraverso la terapia dell’esposizione, in cui saresti esposto alla tua paura, all’alcol, finché non scoprirai che non c’è nulla di cui aver paura.