Come essere inarrestabile nel network marketing

Prima che inizi!

Mentre studi ogni parola di questo articolo rimarrai stupito di ciò che puoi imparare sul parlare in pubblico come network marketer anche se non ti sei mai esibito sul palco prima.

Non sarebbe fantastico se venissi invitato a parlare a ogni evento globale che la tua azienda sta pianificando di organizzare per il prossimo anno e visitare più posti fantastici in tutto il mondo? Questo non aiuterebbe ad ampliare la tua rete, insegnarti molto di più sulla tua azienda e sulle persone al suo interno, ottenere più vendite e, cosa più importante, goderti il ​​tuo tempo e divertirti gratuitamente?

Perché è così cruciale?

Probabilmente lo sai già; ma perché padroneggiare l’abilità di parlare in pubblico gioca una regola importante nel plasmare il tuo futuro come network marketing? Perché è così cruciale per il tuo successo?

Posso elencare molti vantaggi qui, ma i principali possono essere:

– Posizionati come leader nella tua azienda

– Diventa la persona giusta. L’esperto che ha la risposta ad ogni domanda

– Migliora il tuo gioco finanziario “Il ragazzo sul palco è quello che fa più soldi nella stanza”

– Il tempo dello stage è il momento d’oro

– Costruisci una squadra forte, perché una volta che sei sul palco; ogni potenziale potenziale cliente vuole essere nella tua squadra

– Fatti riconoscere e inizia a parlare agli eventi e ai congressi internazionali della tua azienda

Stai cominciando a vedere come padroneggiare le abilità di Public Speaking sia chiaramente fondamentale per il tuo successo come Network Marketer?

“Perché cerchi per tutta la vita di adattarti; quando sei nato per distinguerti”

Un’abilità imperativa

Nel corso della mia esperienza come Network Marketer professionale e Public Speaker, e prima ancora come ingegnere e imprenditore ho visto molti imprenditori, ingegneri e network marketer che hanno tutte le competenze di cui hanno bisogno per diventare milionari e leader nel loro campo, ma lo sono non farlo.

Sono semplicemente una presentazione, solo una singola presentazione dal portare la loro fortuna, la loro carriera e tutta la loro vita al livello successivo, eppure non lo stanno facendo.

Comunemente perché hanno tutte le abilità di cui hanno bisogno per avere successo, ma manca ancora quella più importante: parlare in pubblico davanti a colleghi, subordinati, membri del team o persino amici.

Lascia che ti faccia una domanda, parli? Sì, sono sicuro di sì? OK! Congratulazioni, sei a metà strada. Ora, tutto ciò che dobbiamo fare è farti parlare in pubblico! così semplice. È facile, ma non provare a farlo da solo, allora diventerà facile come mangiare una zuppa con una forchetta.

Parlare in pubblico è un’arte. Che il gruppo sia piccolo o grande, molte persone trovano il processo completamente opprimente. Come recita la famosa barzelletta di Jerry Seinfeld “Se devi essere a un funerale; preferiresti essere nella bara piuttosto che fare l’elogio”

Divertente, ma non vero, sono totalmente in disaccordo con Jerry “anche se amo il ragazzo”. Semplicemente non è vero, parlare in pubblico è in realtà molto più semplice di così.

Di cosa hai veramente bisogno?

Sì, hai bisogno di:

1- La giusta formazione in cui puoi apprendere le giuste competenze di livello mondiale di Public Speaking

2- Aiuto e tutoraggio per un feedback efficace e spietato che scolpirà l’oratore professionista da quello in cui sei intrappolato al momento

3- Preparare e provare, preparare e provare, quindi preparare e provare

4- Un forte perché. A Why; abbastanza forte da farti resistere a prescindere da ciò con cui brontola il “piccolo te” nella tua testa

5- Lo spirito di dare, dare, dare e dare sempre e non chiedere mai qualcosa in cambio.

Cosa non ti serve affatto?

No, non hai bisogno di:

1- Per ricordare tutto quello che hai da dire

2- Immaginare tutto il tuo pubblico nudo per sbarazzarti della tua paura

3- Per pagare una fortuna per imparare questa abilità con cui sei nato ma che in qualche modo ti è stata sepolta dentro

4- Essere un maestro coach della PNL, uno specialista del linguaggio del corpo o un maestro ipnotizzatore “Questo mi fa sorridere”

5- Non hai bisogno di diapositive Power Point ogni volta che consegni una presentazione

Questo è tutto ciò di cui hai veramente bisogno e di cui non hai bisogno.

L’aiuto è disponibile, usalo!

Ero nello stesso posto in cui ti trovi adesso poco più di un anno fa e oggi sono diventato un oratore internazionale. Semplicemente perché ho ascoltato il mio mentore e mi sono concentrato solo su ciò di cui ho bisogno, abbandonando tutto ciò di cui non ho bisogno. In questo modo sono stato persino in grado di diventare un oratore pluripremiato, coach e mentore certificato di Public Speaking e iniziare a fare da mentore a relatori principianti.

Se l’ho fatto, puoi assolutamente farlo e sarò felice di aiutarti. Inizia a migliorare il tuo parlare in pubblico e diventa l’esperto di parlare in pubblico che hai sempre desiderato essere più basso di quanto avresti mai immaginato. Inizia ora, perché:

“L’unico momento è ADESSO! È quello che hai chiamato Futuro un secondo fa, e quello che chiamerai Passato un secondo da ora.”

Etica del web marketing – Cose di cui dovresti essere a conoscenza

L’esistenza del Web Marketing offre a tutti il ​​privilegio di fare ciò che desidera durante la navigazione in Internet. La cosa triste di questo fatto è che a volte altri esagerano nella misura in cui sorgono problemi legali dallo sforzo. Con questo, è importante saperne di più sull’etica del Web Marketing.

Proprio come nel campo del diritto e delle pratiche mediche, nonché dell’istruzione e della finanza, esiste uno standard etico stabilito nell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Queste politiche sono importanti per far capire alle persone che la disponibilità di un tale strumento non dovrebbe essere usata per sfruttare altre persone. Questo sarà ulteriormente spiegato nei paragrafi successivi.

Cose incluse nell’etica dell’ottimizzazione per i motori di ricerca

L’etica dell’ottimizzazione dei motori di ricerca non è solo per i professionisti del marketing. Funziona anche per i consumatori. I marketer rappresentano i proprietari di siti web che offrono prodotti e servizi al pubblico. I consumatori, invece, sono coloro che acquistano articoli online e allo stesso tempo raccolgono informazioni per determinate ricerche. Se sei una di queste persone, il seguente codice etico sulla SEO si applica a te:

• Non danneggiare nessuno. Come accennato in precedenza, l’ottimizzazione dei motori di ricerca non dovrebbe essere utilizzata per sfruttare o danneggiare gli altri. Ciò significa semplicemente che anche se ti è permesso di esprimere un diritto su una certa cosa che hai visto dopo aver utilizzato la casella del motore di ricerca, non dovresti farlo per degradare un’altra persona. Da un punto di vista più tecnico, il danno può anche coincidere con il divieto di un cliente dalle directory dei motori di ricerca. Questo è severamente proibito.

• Non fornire mai intenzionalmente fatti fuorvianti. I clienti utilizzano le caselle dei motori di ricerca per trovare il miglior prodotto che desiderano o per effettuare ricerche su un determinato argomento. L’etica SEO impone che qualsiasi azienda che commercializza un prodotto o servizio a un potenziale cliente non debba fornire informazioni prive di fondamento e non ben studiate solo per fuorviare l’altra parte. Se l’atto è fatto involontariamente, l’imputato dovrebbe provarlo.

• Non dimenticare mai le leggi coperte dai SEO. Sebbene il Web Marketing sia utilizzato da milioni di persone ogni giorno, c’è sempre la possibilità che i diritti d’autore oi marchi possano essere violati. Il plagio è uno dei migliori esempi in questo campo. Se un ricercatore copia esplicitamente un contenuto di un determinato sito senza riconoscerne l’autore o il sito Web da cui sono state raccolte le informazioni, le leggi sul copyright vengono violate. A parte questa semplice spiegazione, ci sono altre cose trattate su questo particolare argomento.

• Sii sempre unico in ogni istanza. Questa regola particolare può essere spiegata da un semplice scenario. Se offri il design di un sito web a un altro e lui accetta il design che hai presentato, non usarlo mai con il tuo prossimo cliente.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca è stata creata per fornire agli utenti la massima comodità e accesso. Hai il diritto di raccogliere dati tramite questa tecnica ma non abusare dell’utilizzo di tali luoghi. Sii un utente molto responsabile rispettando i diritti degli altri. Osserva l’ottimizzazione dei motori di ricerca e la tua attività o carriera andrà molto lontano.

Perché ho dolore al polpaccio? Potrebbe essere la trombosi venosa profonda

Una giovane donna si presenta al suo studio di podologo con dolore e gonfiore al polpaccio. È stata vista due settimane prima e le è stato riscontrato un osso fratturato al piede. Per trattare questa condizione, le è stato dato uno stivale CAM (gesso per camminare) per stabilizzare la frattura. I farmaci attuali che sta assumendo includono contraccettivi orali (pillole anticoncezionali). Qual è la causa del suo dolore?

Definizione di trombosi venosa profonda (TVP)

La capacità del sangue di coagularsi gioca un ruolo importante nella guarigione. Dopo una lesione che causa sanguinamento, le piastrine e la fibrina si aggregano per formare una barriera durevole al flusso sanguigno. Questo previene la perdita di sangue dal corpo e facilita il processo di guarigione. Tuttavia, questo processo può verificarsi in momenti non necessari, con conseguente blocco indesiderato del flusso sanguigno nei vasi sanguigni. Un sito comune per la coagulazione del sangue andata storta è la vena profonda del polpaccio.

La trombosi venosa profonda, o TVP, si verifica quando si forma un coagulo di sangue nella vena profonda del polpaccio. Potresti aver sentito parlare di episodi di TVP causati dallo stare seduti o sdraiati per un lungo periodo di tempo, ad esempio su un aereo o in un letto d’ospedale. Un lungo periodo di immobilità rallenta il flusso sanguigno nelle vene, che è un importante fattore di rischio per la formazione di coaguli. La TVP può anche verificarsi dopo l’intervento chirurgico a causa di danni alla parete del vaso venoso.

L’ipercoagulabilità del sangue è un altro motivo per cui può insorgere la TVP. L’ipercoagulabilità è uno stato di eccessiva coagulazione nel sangue e potrebbe essere il motivo per cui il paziente nell’esempio sopra si presenta oggi alla clinica. Gli estrogeni supplementari derivanti dall’uso di contraccettivi possono aumentare la coagulabilità del sangue. Si noti inoltre che la paziente è arrivata con un deambulatore CAM, che l’ha resa immobile per un considerevole periodo di tempo e ha aumentato il rischio di sviluppare TVP.

Altri fattori di rischio includono gravidanza, fumo o condizioni genetiche come la trombofilia.

Presentazione clinica

Un paziente con TVP può presentare dolore a una gamba che migliora quando la gamba è sollevata. Rossore, gonfiore e tenerezza sono altri sintomi da tenere in considerazione. Va notato, tuttavia, che un paziente con TVP potrebbe non manifestare alcun sintomo.

Potenziali complicazioni

Una delle principali preoccupazioni per lo sviluppo della TVP è la possibilità che parti del coagulo si rompano, formando un embolo. Un embolo scorre attraverso il sangue e può depositarsi in una posizione a valle. Un’embolia polmonare è una complicanza pericolosa che si verifica quando una parte del coagulo si rompe e si blocca in un’arteria dei polmoni. I sintomi dell’embolia polmonare includono un’improvvisa mancanza di respiro e tosse. I pazienti che manifestano questi sintomi devono visitare immediatamente il pronto soccorso. Questa condizione può essere pericolosa per la vita!

Esame fisico

Quando un podologo sospetta una TVP, ci sono alcuni semplici test fisici che possono essere eseguiti come strumenti di screening. Alcuni pazienti possono mostrare dolore quando il loro piede è esteso verso la caviglia, provocando un segno positivo di Homan. Un segno positivo di Bancroft si osserva quando il paziente avverte dolore quando il medico stringe il polpaccio dalla parte anteriore e posteriore. Nessuno di questi test può confermare in modo assoluto la presenza di una TVP, ma può certamente aiutare nella diagnosi se combinato con la storia del paziente e ulteriori test diagnostici.

Test diagnostico

L’uso di un’ecografia duplex è un modo infallibile per confermare la diagnosi di TVP. Questa procedura non invasiva misura i vasi sanguigni nel polpaccio del paziente per rilevare irregolarità nel flusso. Quando si osserva un blocco del flusso è presente un trombo.

Può essere utilizzato anche un test del d-dimero. Il D-dimero è un frammento di fibrina, una delle molecole coinvolte nella costruzione di un robusto coagulo nei vasi sanguigni. Il sangue viene prelevato dal paziente e viene misurato il livello del d-dimero. Se il livello misurato è alto, indicando un test positivo, è possibile eseguire ulteriori test per confermare la TVP. Questo test viene solitamente utilizzato quando c’è una bassa probabilità che il paziente abbia TVP perché un test negativo lo esclude.

Trattamento

L’importanza del trattamento della TVP, anche se asintomatica, è prevenire il verificarsi di complicanze più letali come un’embolia polmonare. Gli anticoagulanti possono essere prescritti allo scopo di raggiungere questo obiettivo sciogliendo il coagulo o impedendogli di ingrandirsi. Questi farmaci includono iniezioni di eparine a basso peso molecolare (LMWH) o Coumadin orale.

Possono essere adottate misure profilattiche anche nei pazienti a rischio di sviluppare TVP. Le calze a compressione possono essere utilizzate su pazienti allettati per un lungo periodo di tempo. Gli anticoagulanti possono anche essere usati a scopo profilattico. È importante consigliare ai pazienti che hanno avuto episodi precedenti o che sono a rischio di coagulazione di non rimanere seduti troppo a lungo quando volano per lunghe distanze poiché ciò può causare lo sviluppo di TVP.

Se stai leggendo questo perché pensi che questo potrebbe essere ciò che sta causando il tuo dolore al polpaccio, chiama il 911 o vai subito al pronto soccorso più vicino!

Incarnare la persona che vuoi essere

Hai mai visto la trilogia di “Il Padrino”? Andiamo, devi vederlo. Se sì, scommetto che li hai visti più di una volta, forse una dozzina di volte (mi dispiace ammetterlo, sono colpevole). Ora, lasciatemi buttare questo fuori. Non sto certo per glorificare la mafia o la mafia. Per quanto riguarda i film, però, ci sono solo lezioni fantastiche e recitazione. Voglio dire, dai, Marlon Brando, Al Pacino, diretto da Francis Ford Coppola. Comunque, questa non è una pubblicità del Padrino in alcun modo. Onward.

Una scena in Il Padrino 3 continua a tornarmi in mente e ne sono davvero grato. Mi ricorda di spingere oltre. Ecco la storia. Don Corleone (Al Pacino, alias Il Padrino) ha un potenziale affare in sospeso con la Chiesa Vaticana mentre sta cercando di rilevare la loro partecipazione in un importante conglomerato aziendale, Immobiliare. I poteri che sono dalla parte vaticana dell’accordo stanno lavorando dietro le quinte essenzialmente per scopare il Padrino in questo accordo. Quindi, nel cercare di far funzionare questo accordo per tutte le parti coinvolte, Don Corleone si rivolge a un vero prete, un cardinale, appunto, per ottenere consigli e indicazioni. E la cosa che mi resta in mente, è quando Don Corleone spiega la sua versione della storia al cardinale (cardinal Lamberto). Comprendendolo, il cardinale cerca di spiegare la natura dell’uomo.

Il cardinale Lamberto raccoglie una pietra che giace in una fontana lì in Vaticano. Afferma mentre colpisce la pietra contro il lato della fontana facendola a pezzi: “Guarda questa pietra. È rimasta nell’acqua per molto tempo, ma l’acqua non è penetrata. Guarda. Perfettamente asciutta. la stessa cosa è successa agli uomini in Europa. Per secoli sono stati circondati dal cristianesimo, ma Cristo non li ha penetrati “.

Il motivo per cui questa immagine del Padrino e del Cardinale Lamberto mi viene spesso in mente è che a volte mi vedo come quella roccia che lui raccoglie dall’acqua. Perché? Perché mi imbatterò in qualcosa o in qualche nuova idea leggendo o studiando, e dirò: “È fantastico, adoro quel principio, questo è il tipo di persona che voglio essere. È qualcosa che voglio incarnare”. E settimane dopo, non ho ancora fatto nulla per implementare o incarnare quel tratto. Il punto è che anche dopo essere a volte circondati da qualcosa non riusciamo ancora a mettere le cose in azione. Non riusciamo ancora a fare un cambiamento.

Lascia che ti chieda, stai incarnando i principi che desideri? O stai solo raccogliendo fatti e leggendo cose?

Ad esempio, con me, Credere è qualcosa che amo e mi sta a cuore. Anni fa, dopo aver letto Il potere del pensiero positivo e La magia di pensare in grande, ho deciso che Credere era una parola che mi avrebbe incapsulato e definito. Credere in Dio e nella Sua abbondanza, credere in me stesso e nelle mie capacità, credere anche negli altri. Vorrei scrivere la parola, concentrarmi su di essa, dire affermazioni, tutte le nove iarde. Ecco il kicker. Non ho sempre incarnato la fede. Soprattutto quando contava, non ci credevo. Probabilmente stavo facendo più dubbi che credere. Quando gli affari in cui ero coinvolto iniziarono ad andare a sud, dentro di me, non ci credevo. A volte mi preoccuperei. Questa è una convinzione negativa.

Eccone qualcun altro da masticare. Come probabilmente saprai se leggi il mio articolo, assumermi la responsabilità di tutto nella mia vita è enorme anche per me. Tuttavia, a volte faccio ancora fatica a incarnarlo completamente al 100%. Il mio ego ama quando la colpa è di qualcun altro. Amare gli altri. Non avere paura. Attaccare la paura. Prendere impegni totali. Questi sono altri per i quali mi sforzo.

Il punto è: da quali cose sei forse circondato? Cose positive a cui sei esposto, che non riesci a farti penetrare. Lascia che ti penetrino. Falli. Questo non è uno sport per spettatori. Dacci dentro.

Le cose a volte non si attaccano dopo averle fatte solo una volta. Rimani su.

Parleremo presto,

Ron Kawatsky