Accecato dal tradimento, alle prese con il dolore

Difficilmente un giorno diverso in tutta la tua esperienza,

Così normale è che tu fossi davvero annoiato

Poi entrano e ti accecano,

E all’improvviso sei cambiato

Da dove sei stato ormeggiato.

Atterri in un dolore così intensamente blu,

Dove le incertezze dei fatti sono così orribilmente vere.

Alle prese, gemendo, piangendo dentro,

Non riesci a trovare un modo per non nasconderti

Sembra che ci voglia un’età per trovare la tua strada

Ma non perdere la speranza che Dio ti renda nuovo.

“Non dovresti svegliarti giorno dopo giorno, cercando di capire come nel mondo non lo sapessi.”

~ Frances (recentemente divorziato), Sotto il sole Toscano (2003)

Il recupero dal divorzio è un processo complesso. È un dolore tutto suo: tradimento, perdita, confusione di identità, rifiuto, inferiorità e altro, tutto in uno.

Non c’è da meravigliarsi se una persona che ha appena perso non solo il matrimonio, ma anche il suo migliore amico e la sua anima gemella, e il padre o la madre dei propri figli, tutto in un colpo solo.

Quando siamo stati accecati dal tradimento, c’è un certo livello di vulnerabilità che diventa semplicemente noi. Questa vulnerabilità ci espone in modi che ci mettono a disagio o ci avviciniamo alla vulnerabilità come se fosse una boccata d’aria fresca: ci libera.

Il recupero da qualcosa di atroce come il divorzio è compromesso solo dalla paura di camminare. In qualche modo, mentre affrontiamo la giornata, alcuni giorni peggiori di altri e alcuni semplicemente orrendi, ci vengono date idee e forza per l’audacia. Dipende da noi.

Ma la confusione di quei giorni in cui siamo immobili è troppa, e le giornate del letto e del divano e del giardino sono quello che sono.

C’è sempre una ristrutturazione che si verifica quando siamo stati così traditi che ci siamo ritrovati a smettere di credere nella bontà e nella fedeltà.

Nella ripresa abbiamo speriamo di aver scoperto che raccontare i motivi della fiducia è stato fondamentale per tornare in sella. In qualche modo il costo di restare come siamo viene superato dal vantaggio di assumersi quel rischio.

Il recupero – affrontare il dolore passato – è indicato quando c’è un abbraccio del rischio che si basa sul frutto dello Spirito; gioia, pace, bontà, amore, ecc.

***

Il divorzio può, e spesso lo fa, spezzarci. Ma essere rotto non è la fine. Spesso è l’inizio. In qualche modo, qualcosa emerge in noi che è flessibile, compassionevole e gentile. A volte la fine fa cenno a un nuovo inizio.

Possiamo e dobbiamo resistere, con fedele perseveranza.

© 2014 S. J. Wickham.

Dare potere alle sezioni vulnerabili della società tramite l’inglese

“Né il sanscrito di Asoka né l’urdu di Akbar hanno unito il paese come l’inglese dell’inglese”, ha detto il signor K M. Balasubramaniam, che aveva tradotto Tirukkural in inglese (vide, The Indian Express, datato 6 novembre 1967). “È l’inglese che ha contribuito allo sviluppo del tamil”, ha aggiunto a prolungati applausi. In un feroce attacco a coloro che si opponevano all’inglese, disse che erano contro l’inglese o perché non lo sapevano o perché i loro figli non potevano impararlo. Lo studioso tamil che ha parlato per circa 20 minuti ha ricevuto una fragorosa ovazione quando ha concluso. Stava parlando alla Convenzione sull’inglese. Il suo discorso vivace è stato spesso applaudito dal pubblico prevalentemente studentesco.

La più alta corte del paese, vale a dire, la Corte Suprema dell’India, vede l’inglese come il portabandiera dell’economia della conoscenza. Il governo dell’Uttar Pradesh, dopo più di sei decenni, si è reso conto che la lingua della regina può anche svolgere il ruolo di “livellatore sociale”. Comunque, è meglio tardi che mai, come si suol dire. Il governo UP, guidato dalla signora Mayawati, ha reso l’inglese obbligatorio nelle scuole primarie. Il Sunday Times of India del 17 gennaio 2010, che ha portato la notizia (del governo UP che impone l’inclusione dell’inglese nel curriculum della scuola primaria) ha citato l’educatore Bhalachandra Mungekar come dicendo: “i posti di lavoro creano mobilità sociale verticale e orizzontale mentre le caste, che è immobile, ha svolto un ruolo ascrittivo. Con l’inglese sono arrivate nuove competenze e il sistema sta rapidamente diventando orientato al successo “. Non si può essere più d’accordo con Mungekar. Padroneggiando l’inglese, coloro che appartengono alle caste e alle tribù programmate sarebbero in una posizione migliore per accettare i lavori offerti dalla nuova economia. Per inciso, l’icona del primo ministro UP, la signora Mayawati, il dottor B R Ambedkar, vedeva l’inglese e il paesaggio urbano come strumenti gemelli per raggiungere la liberazione sociale. Considerava l’inglese come il punto di svolta.

Vorrei che questa saggezza fosse apparsa anche su altri governi statali per almeno aiutare le parti vulnerabili della società a liberarsi dal sistema delle caste pernicioso, se non per altro. In Kerala, ad esempio, il movimento anti-casta superiore si basava sulla convinzione che l’istruzione fosse l’unico veicolo in grado di portare il movimento al successo. Se l’inclusione dell’inglese è obbligatoria nel curriculum scolastico di altri stati, le persone appartenenti ai settori vulnerabili della società dovrebbero essere in grado di raggiungere la liberazione sociale come hanno fatto le loro controparti in Kerala.

Detto questo, si dovrebbe ammettere che non sarà facile per il governo UP o per qualsiasi altro governo statale riuscire a responsabilizzare le sezioni vulnerabili della società attraverso l’inglese. Il progetto coinvolgerà risorse come tempo e denaro. Anche supponendo che il governo sia in grado di fornire i soldi necessari per il progetto, il tempo non è dalla sua parte. In primo luogo, non è disponibile un’adeguata forza dell’insegnante per insegnare l’inglese poiché l’inglese non faceva parte del curriculum quando gli insegnanti di oggi erano a scuola / all’università. Quindi aspettarsi che insegnino l’inglese all’improvviso è piuttosto ambizioso.

Gli insegnanti dovranno imparare l’inglese in primo luogo in modo che siano ben preparati a insegnare l’inglese, a loro volta. Questo richiederà tempo che si rivelerà costoso per gli studenti. A parte le scuole, il governo interessato può avvalersi dei servizi delle ONG allo scopo, sebbene la portata delle ONG sarà piuttosto limitata dati i vari vincoli.

L’unico modo per accelerare il progetto è entrare in una partnership pubblico-privato. I soggetti privati ​​possono aiutare gli insegnanti e, per estensione, gli studenti a imparare l’inglese in modo facile e veloce. Una tale disposizione è praticabile e, in tal caso, praticabile? Sì, è praticabile e praticabile. Ad esempio, ci sono corsi come SpeakToday, impartito da Libra Interactive Learning Pvt Ltd, un’entità con sede a Bangalore (India) che sfrutta la tecnologia all’avanguardia per impartire abilità di comunicazione in inglese a insegnanti e studenti allo stesso modo in modo conveniente maniera. Un PC connesso a Internet e un microfono è tutto ciò che è necessario per lo scopo. Scenari di vita reale, sessioni interattive, grafica ad alta risoluzione e animazioni rendono il lavoro più facile per lo studente. Una caratteristica unica del corso è il misuratore VIRO, che registra le parole pronunciate dallo studente e valuta l’accento. Gli studenti possono imparare l’inglese utilizzando un’interfaccia vernacolare (attualmente è disponibile per quanto riguarda Hindi, Kannada e Tamil; presto sarà disponibile in altre lingue indiane oltre alle principali lingue internazionali).

I trattamenti osteopatici sono la risposta alle infezioni croniche del seno?

Le infezioni croniche dei seni possono davvero mettere un freno alla tua giornata. Tra la pressione pulsante del seno, il naso chiuso con una secrezione densa e l’affaticamento costante, non c’è da meravigliarsi che le infezioni dei seni possano ostacolare le attività quotidiane, il lavoro e le commissioni. Alcune persone trovano che l’osteopatia sia la risposta al loro problema di infezione sinusale. La prossima volta che avverti un’infezione in arrivo, tieni a portata di mano queste informazioni sui trattamenti osteopatici.

Cos’è l’osteopatia?

L’osteopatia è un’alternativa completamente naturale che può alleviare i pazienti di infezioni croniche dei seni. L’osteopatia cranica manipola le ossa delle pareti del seno per far muovere nuovamente le aree immobili, il che favorisce il rilascio di stress e tensione nella testa.

Come può aiutarmi?

I trattamenti osteopatici possono aiutare migliorando il drenaggio dei seni in modo che non si verifichi l’accumulo. Aggiunge sollievo dalla pressione dai seni costruiti in modo naturale, sicuro ed efficace.

Perché è utile per le mie infezioni croniche dei seni?

Come alternativa completamente naturale ai farmaci che possono avere effetti collaterali indesiderati, i trattamenti per l’osteopatia cranica possono aiutare a migliorare il drenaggio dei seni riducendo la congestione e il gonfiore senza seccare eccessivamente le mucose. Uno dei maggiori problemi che sembrano avere le persone che soffrono di infezioni ai seni nasali è la necessità di prendere spesso medicine perché svaniscono dopo un po ‘. L’osteopatia è un’alternativa di cui possono beneficiare persone di tutte le età, razze e background. Promuove un profondo rilassamento e un benessere positivo per il paziente.

Chi può eseguire trattamenti osteopatici?

I medici con una laurea in medicina e una formazione approfondita in osteopatia, in particolare l’osteopatia cranica, sono certificati dal consiglio e pienamente autorizzati per eseguire trattamenti osteopatici. Quando si cerca un medico per eseguire un trattamento di osteopatia cranica, un elenco di servizi sul sito Web del medico di solito può dirti se il medico è in grado di farlo per te.

Dove posso trovare un posto per il trattamento osteopatico?

Per trovare un medico che ti aiuti con la tua infezione del seno, fai una ricerca su Google online utilizzando parole chiave critiche come osteopatia, alternativa naturale, infezioni del seno, trattamenti e vicino a me ad Austin o Georgetown. Un elenco dei medici disponibili verrà visualizzato nei tuoi elenchi. Visita i siti Web dei tuoi medici preferiti per leggere biografie, testimonianze, servizi e posizione. Dopo aver ristretto la scelta, chiama la reception dell’ufficio e fissa un appuntamento. Assicurati di annotare la data e l’ora nel calendario. È generalmente comune che i nuovi pazienti arrivino con un minimo di 15 minuti di anticipo al primo appuntamento per avere abbastanza tempo per compilare eventuali documenti. Assicurati di portare con te tutta la documentazione o i documenti necessari e, se hai un elenco di domande, portali anche al tuo primo appuntamento.