Precauzioni di sicurezza quando si utilizzano pistole Taser

Uno dei modi migliori per difendersi da un aggressore è avere a portata di mano la giusta arma di autodifesa. Queste armi possono aiutarti a disabilitare il tuo aggressore e darti la possibilità di scappare. Tra le molte scelte di armi di autodifesa disponibili, una delle più efficienti per disabilitare un attaccante è un taser. Funziona fornendo un’ondata di elettricità all’attaccante, creando spasmi muscolari involontari incontrollabili che impediscono all’attaccante di muoversi per un po ‘di tempo. Tuttavia, tieni presente che l’aggressore può riprendersi in pochi istanti, quindi sarebbe saggio allontanarsi il più lontano possibile o chiedere aiuto alle autorità locali.

Sebbene avere un Taser nella borsa o nella tasca del cappotto possa permetterti di respingere gli aggressori, ci sono alcune precauzioni che devi considerare quando usi questo tipo di attrezzatura di autodifesa.

1. Questioni legali e responsabilità: la prima cosa da cui devi proteggerti sono le responsabilità legali che possono derivare dall’avere questo tipo di attrezzatura. Località diverse hanno normative diverse in termini di trasporto e utilizzo di questo tipo di attrezzatura di autodifesa. Potrebbe essere necessario registrare la propria attrezzatura presso le autorità locali.

Alcuni paesi e città non hanno ancora legalizzato l’uso di questo tipo di armi di autodifesa. Sarebbe opportuno che tu informassi con le autorità locali sul suo utilizzo, prima di portarne uno con te.

2. Leggi le istruzioni su come utilizzare il modello che hai acquistato: se non hai familiarità con il tuo equipaggiamento di autodifesa, questo può aumentare le possibilità di maltrattamento e incidenti. È importante leggere il manuale di istruzioni fornito con l’articolo per sapere come usarlo e prevenire scariche accidentali che possono danneggiare te oi tuoi cari.

Dovresti anche familiarizzare con l’accensione e lo spegnimento del meccanismo di sicurezza. Si consiglia di mantenere sempre la sicura accesa per evitare scariche accidentali. Tuttavia, dovresti anche avere familiarità con il decollo della sicurezza in caso di attacco.

3. Stai lontano dal tuo aggressore – a differenza delle pistole stordenti che richiedono un contatto diretto per fornire una tensione elettrica per disabilitare l’attaccante. I taser vengono utilizzati a distanza. Puoi rimanere fino a 3 metri ed essere comunque in grado di erogare una carica che può effettivamente rendere immobile il tuo aggressore.

4. Cerca di non mirare agli occhi – poiché questo tipo di attrezzatura di autodifesa spara sonde che erogano una carica elettrica al contatto, si consiglia di evitare di mirare agli occhi. Sebbene i dispositivi stessi non siano letali e non abbiano effetti duraturi. Sparare la sonda direttamente agli occhi può causare danni irreversibili.

5. Trova un modo per scappare dopo aver sparato: gli effetti della carica elettrica possono rendere inabile il tuo aggressore, ma solo per un periodo di tempo. Entro questo periodo, dovresti cercare di trovare una via di fuga o chiamare aiuto.

Lascia un commento