I particolari di un atto di donazione di proprietà immobiliare

Le persone che possiedono un bene immobile possono donare tale proprietà ai loro parenti oa terzi. In questo tipo di atto di dono, la persona che dà il regalo sotto forma di proprietà immobiliare è chiamata donatore e la persona che riceve il regalo è chiamata donatario. L’atto si considera valido se volontariamente effettuato dal donatore, senza corrispettivo. Ci sono alcuni requisiti in più affinché l’atto di questo tipo sia valido. Deve essere accettato dal donatario. Inoltre, deve essere fatto dal donatore e accettato dal donatario entro i limiti della vita di entrambi. Nel caso in cui il donatario muoia prima di aver accettato il dono, l’atto diventa nullo. L’atto di donazione che viene redatto rappresenta un accordo che certifica che il donatore desidera donare la proprietà descritta in esso al donatario, e certifica anche che il donatario accetta il dono. Le due parti devono apporre la loro firma sul documento alla presenza di un determinato numero di testimoni.

È obbligatorio che l’atto dimostri in modo soddisfacente che il donatore era a conoscenza di ciò che stava facendo quando stava donando l’immobile, il che significa che il donatore aveva ben compreso il contenuto del documento.

Nel caso in cui un minore riceva un regalo oneroso, l’obbligo non dovrebbe essere applicato nei suoi confronti. Successivamente, quando il minore è già maggiorenne, può scegliere se accettare l’onere, oppure restituire il dono e quindi non accettare l’obbligo che comporta.

L’atto di donazione per proprietà immobiliare deve essere registrato perché la proprietà deve essere trasferita dal donatore al donatario. La registrazione deve essere effettuata nell’area in cui si trova il bene immobile. Ci sono un certo numero di documenti che devono essere presentati al momento della registrazione. Comprendono una copia del contratto, ovvero l’atto di donazione, il certificato di ingombro, la dichiarazione dei particolari della proprietà, i titoli di proprietà della proprietà e l’estratto del registro di valutazione del bene immobile.

Dipende se il regalo viene fatto a parenti specificati o ad altre persone. Quando è fatto a parenti come un coniuge, genitori o fratelli, l’atto non è soggetto a imposte ai sensi della normativa sull’imposta sul reddito.

Va sottolineato che doni di questo tipo dovrebbero essere fatti quando c’è una proprietà esistente. La proprietà futura non può essere donata in questo modo. Un’altra limitazione include i minori che non sono autorizzati a mettere in atto tali atti di donazione di beni immobili perché sono abbastanza incompetenti da concludere contratti. Quando i minori devono essere donatari di alcuni beni immobili, i loro tutori possono accettare tali doni per loro conto; in tali casi l’atto contiene la condizione che la persona nominata all’interno agisca in qualità di gestore del bene donato fino al raggiungimento della maggiore età del minore.Se non sai come comporre questo documento, scarica semplicemente un atto di proprietà immobiliare di modello regalo.

Lascia un commento